Hendioke's Lair

In the deep of the dragon

Boomstick Award! e Missing in Action

Eccomi, dopo una assenza che non intendo contare per non intristirmi, senza neanche un Tappo per farvi passare l’attesa. Mi dispiace enormemente ^^’

Come accennato nell’ultimo post, sono stato preso da cose belle e da cose brutte. Il karma, dopo che mi sono preso due giorni di ferie per fare un weekend lungo a Madrid (ormai a fine febbraio) ha pensato bene di regalarmi le due settimane lavorative peggiori della mia vita fra emergenze, documenti mancanti, mattinate in Tribunale e l’irrattiddio! Solo di recente sono tornato, sotto quell’aspetto, alla normalità.

Sempre a febbraio, e qui arrivano le cose belle, ho iniziato un corso di scrittura. Sono sempre stato titubante, in realtà, nei confronti dei corsi di scrittura. Non perché dagli scrittori e dagli editor (le figure che tradizionalmente li tengono) non si possa imparare ma perché alla fin fine la narrativa letteraria non è una scienza (checché ne pensino alcuni) e l’idea di spendere le centinaia e centinaia di euro per andare ad ascoltare i consigli di scrittori di cui spesso e volentieri non ho mai letto niente non mi ha mai affascinato.

Tuttavia una serie di fortunati eventi mi ha portato a iscrivermi proprio a un corso. In primo luogo è capitato che, recentemente, sia nata la Acheron Books, una piccola casa editrice digitale che ha preso un pensiero comune a molti scrittori e aspiranti tali (“Qui si legge sempre meno, la letteratura di genere fatica abbestia e intanto gli autori anglofoni hanno un bacino d’utenza sterminato”, aggiungere improperi e/o bestemmie a piacere e secondo sensibilità) e ha deciso di farne la base della sua idea commerciale, ovverosia prendere opere inedite e di genere italiane, farle tradurre in inglese e venderle all’estero. Acheron Books Nel ristretto parco autori di Acheron Books è capitato che ci sia anche Luca Tarenzi, di cui sono un fan ed è capitato pure che, essendo la Acheron Books una CE giovane, abbia ben pensato di organizzare un corso per farsi conoscere/cercare possibili talenti, a prezzo concorrenziale, a Milano, prendendo gli insegnanti dal suo parco autori, quindi anche Tarenzi.

Bingo! Mi son detto “Se non mi iscrivo a questo corso non mi iscriverò più a nessuno” e mi sono lanciato. Cosa c’entra questo corso, che alla fine chiede – direttamente – solo due ore la settimana del mio tempo, con la mia sparizione? Bhe c’entra perché una delle prime cose che ci hanno spiegato è che o si scrivono almeno due pagine al giorno (convenzionalmente 4000 caratteri, per me che mi trovo meglio con le parole 700 parole) o è meglio lasciare perdere ogni velleità scrittoria che vada oltre l’hobby.
Un articolo medio di questo blog è lungo 3000 parole e già avete avuto esperienza di quanto fatichi a mettere insieme con regolarità un articolo ogni sette giorni; potete immaginare quanta fatica faccia a scrivere 700 parole al giorno (e ancora non riesco a realizzare questo obiettivo tutti i giorni >.<) e gli articoli del blog.
Alla fine, con l’avanzare del corso (che prevede anche la scrittura di tre racconti di 20.000 caratteri, circa 10 pagine, l’uno*) ho finito col lasciare da parte il blog per concentrarmi sulla scrittura quotidiana.

Giuro che non intendo abbandonare il blog. Una finito il corso voglio tornare a garantire minimo le Voci dalla Tana ogni due settimane, ma capite bene come, se voglio davvero diventare uno scrittore (e dovendo comunque portare avanti il mio lavoro**), sarò costretto a prediligere la scrittura quotidiana dei miei lavori. Questo, tuttavia, comporterà il vantaggio che, presto o tardi (spero più presto che tardi) su questo blog torneranno ad apparire opere, versante sul quale il blog è piantato almeno dal 23 ottobre del 2013, e che quindi quel che si perderà da una parte (meno recensioni*** e riflessioni) si possa recuperare dall’altra (più narrativa originale).

E poi come potrei sparire dopo aver ricevuto un Boomstick Award!? Questo è stato il secondo, graditissimo, scherzo che il karma mi ha fatto di recente, in un momento di totale deserto è abbandono Andrea Atzori ha pensato bene di insignire l’umile sottoscritto del premio per blogger più roboante della blogosfera italiana 😀

Queste le sintetiche motivazioni:

@ Perché è uno di noi.
@ Perché è chino sul metodo Acheron e ne aspettiamo i frutti.
@ Perché pensa.

Ringrazio e speriamo i frutti arrivino davvero. Dipenderà da me e, quindi, ansia a mille @_@

Ma cos’è il Boomstick Award? Si tratta di uno di quei premi che ai blogger viene chiesto di attribuirsi a vicenda e che è stato inventato da Germano “Hell” Greco, dal cui sito reincollo quivi le FAQ del premio.

Cos’è il Boomstick? È il bastone di tuono di Ash ne L’Armata delle Tenebre. Una doppietta Remington, canne d’acciaio blu cobalto, grilletto sensibilissimo. Magazzini S-Mart, i migliori d’America.

Perché un Boomstick?
Perché il blog è il nostro Bastone di Tuono!

Come si assegna il Boomstick?
Niente di più facile: dal momento che in giro è un florilegio di premi zuccherosi per finti buoni (o buonisti) & diplomatici, il Boomstick Award viene assegnato non per meriti, ma per pretesti.
O scuse, se preferite.
Nessuna ipocrisia, dunque.

E ricordate, il Boomstick non ha alcun valore, eccetto quello che voi attribuite a esso.

E ne seguono le regole

Per conferirlo, è assolutamente necessario seguire queste semplici e inviolabili regole:

1 – i premiati sono 7. Non uno di più, non uno di meno. Non sono previste menzioni d’onore

2 – i post con cui viene presentato il premio non devono contenere giustificazioni di sorta da parte del premiante riservate agli esclusi a mo’ di consolazione

3 – i premi vanno motivati. Non occorre una tesi di laurea. È sufficiente addurre un pretesto

4 – è vietato riscrivere le regole. Dovete limitarvi a copiarle, così come io le ho concepite

Quindi, procediamo con le nomine (ad alcuni ho anche assegnato altri premi in passato ma si meritano anche questo) 🙂

1) Zeno Saracino (Cronache Bizantine), perché parla di tutto e lo fa sempre con l’immutata capacità di andare a fondo, con determinazione, precisione ed estro, che si tratti di un libro, un documentario o la colazione. Inoltre scrive bei racconti brevi.

2) Zweilawyer (Zweilawyer), credo una discussione politica fra noi finirebbe con la morte di qualcuno (la mia probabilmente) ma non posso non premiare i suoi articoli, così precisi e accurati, sulla più antica e diffusa arte umana: quella di ucciderci fra noi 😀

3) Christian Stocco (Da un panno un fiume), per le sue combo testo/fumetti che rendono i suoi articoli fra i più belli (oltre che interessanti) da leggere nell’internet tricolore 😉

4) Serenate Cinematografiche (Serenate Cinematografiche), perché merita troppo un Boomstick Award ed è uno scandalo non l’avesse ancora vinto! Le sue recensioni renderebbero Ash fiero di lui!

5) Davide Mana (Strategie Evolutive), un veterano del Boomstick Award al quale voglio attribuire il premio per aver riportato alla vita (dopo quello che è parso un abbandono definitivo) uno dei blog migliori in lingua italiana sulla narrativa di genere e tutto quel che vi ruota attorno.

6) Michele Scarparo (Scrivere per caso), per il suo ritmo pazzesco nello sfornare storie brevi senza mai scadere di livello.

7) Lucia (Ilgiornodeglizombi), che quest’anno l’ha già vinto ma gliene assegno un altro lo stesso perché la sua cavalcata lungo la storia del cinema horror è da manuale della storia del cinema.

Prendetene e bullatevi tutti 😀

A presto!****

boomstick2015-Small

This…is…my BOOMSTICK!

 

*e come potete immaginare sono in ritardo sulle consegne 😛
**il secondo consiglio, subito dopo quello delle due pagine al giorno, è stato: “Don’t quit your job!”.
***anche se meno di quelle che ci sono adesso pare impossibile.
****speriamo u.u

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

14 pensieri su “Boomstick Award! e Missing in Action

  1. Daniele in ha detto:

    Che dire? Se ne hai il tempo e la voglia, dicci – anche a grandi linee – se il corso è figo 😉 di Tarenzi non ho ancora (sottolineerei ancora, ma col tablet sono impedito) letto nulla, ma ne ho sentito parlare un gran bene – e alcuni suoi commenti sui Gamberi e un’intervista mi hanno convinto che sia come minimo una persona gentile e simpatica 😀

    Grazie anche di avermi fatto sapere che Strategie evolutive è resuscitato, mi fa piacere 😉 dopo la faccenda del lorem ipsum lo davo per morto – ed è successo una settimana dopo averlo conosciuto XD

    Riguardo al blog e agli aggiornamenti rari, purtroppo è così per molti blogger: è il prezzo da pagare per avere molti interessi e qualche obbligo (tipo il lavoro). Quando conquisterò il mondo, sottoporrò un contratto con stipendio da parlamentare italiano ai miei blogger preferiti 😛

    Ho sproloquiato a sufficienza, per oggi… ti auguro di divertirti e sperimentare un sacco di cose fighe, al corso 🙂 e congratulazioni per il boomstick!

  2. Grazie 😀

    E a te in bocca al lupo per i tuoi progetti di conquista, spero tu possa diventare dittatore del mondo presto (appoggio assolutamente dis-interessato) 😉

    Una volta finito il corso, e se agli insegnanti andrà bene, mi piacerebbe fare un post con alcuni dei consigli più utili ricevuti ^^
    Altrimenti mi limiterò a un post di impressioni mie su come sarà andata 😛

    Tarenzi è proprio come ti è parso 😀 gentile, disponibile e simpatico (ma forse “turbine di entusiasmo” rende meglio l’idea). Quando non tiene lui lezione ricopre il ruolo (assieme all’altra insegnante, Aislinn) di quello che seduto fra gli ultimi banchi interrompe la lezione ogni due per tre con battute, osservazioni e aneddoti divertenti* XD

    *anche se, trattando spesso dell’editoria nostrana, sarebbe meglio dire tragicomici.

  3. Grazie mille, uno “scandalo” addirittura XD

    Cercherò di non deludere il buon Williams 🙂

  4. Grazie del premio e soprattutto delle belle parole 🙂
    Ti confermo che le due pagine al giorno sono davvero il minimo sindacale, per provare a scrivere. In questo il NaNoWriMo è una grande risorsa, per la disciplina…

    • Grazie a te per i tuoi racconti 🙂

      Primo novembre che non sarò preso da impegni accademici (tre anni fa la laurea, l’anno scorso lo scritto dell’esame di Stato, quello in mezzo la preparazione all’esame, quest’anno, spero, l’orale dell’esame di Stato @_@) conto di parteciparci di nuovo al NaNoWriMo (la prima volta fu quella in cui dovetti lasciare a quota 12.000 parole circa per via della laurea 😛 )

  5. Grazie davvero del premio: un regalo inaspettato.
    Ho sempre apprezzato i tuoi commenti in giro per la bloggosfera, mi sembravano tra i pochi che andavano oltre il formato complimenti+link del blog.
    Io di solito scrivo sulle 500 parole di narrativa al giorno, sull’esempio di Chuck Wendig, ma cerco di non sforzare… Dopotutto nessuno mi paga per farlo 😀

    • Grazie a te per l’opinione che hai dei miei commenti, sono arrossito ^^
      Speriamo di essere pagati presto per farlo o, meglio, che tutto questo scrivere un giorno si paghi da sé 😀

  6. Pingback: Boomstick Award 2015! | Serenate Cinematografiche

  7. Pingback: Premi a catinelle (e buona Pasqua) | Scrivere per caso

  8. Intanto ti ringrazio, perché il ritorno di Strategie Evolutive me l’ero perso! Scarso ottimismo? Secondo, massima comprensione perché anch’io ho dovuto ridurre il tempo dedicato al blog per portare a casa quelle due sudatissime pagine… Sono soddisfazioni, almeno quando non mi trovo così clamorosamente indietro! 🙂

    • Io sto usando adesso un momento di pausa per il racconto horror XD
      Non ce la posso fare a finire tutti i racconti, mi sa. Ci proverò fino all’ultimo ma sento proprio la mancanza di qualche ora filata per poter costruire il racconto in testa ancora prima del tempo per scriverlo 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: