Hendioke's Lair

In the deep of the dragon

Liebster Award 2016 – aggiornamento

Veloce, e inaspettato, aggiornamento sul Liebster Award ricevuto quest’anno 😀

Il Conte Gracula, l’unico cui ho passato la patacca bollente, mi ha rinominato a sua volta proponendo la seguente batteria di domande cui vado a rispondere ^_^

  1. Cosa potrei chiedere? Qual è l’aspetto che preferisci dell’attività da blogger?
    La possibilità di mettere per iscritto (e quindi comprendere meglio) una serie di riflessioni che difficilmente troverebbero spazio altrove, nonché la possibilità di confrontarsi, su queste riflessioni, con altre persone.
  2. Al contrario, qual è l’aspetto del blogging che proprio non ti piace? Ammesso che ci sia qualcosa che non ti piace…
    L’unica cosa che non mi piace è la mia incostanza nel tenere aggiornato il blog ^^’
  3. Qual è la più grande ingiustizia che tu abbia mai subito? Se non vuoi rispondere a questa domanda, qual è, secondo te, la più grande ingiustizia di questo mondo?
    Così su due piedi non saprei dire qual è stata la più grande ingiustizia che ho subito in vita… in generale direi venire abbandonati nel momento del bisogno da qualcuno che aveva promesso che ci sarebbe stato (esperienza che tutti i generali che facevano affidamento su truppe mai giunte sul campo di battaglia conoscono bene…)
  4. Credi in qualcosa la cui esistenza non è dimostrabile? Se ti va, puoi dire anche in che cosa credi. 😉
    La magia e la divinità. Due cose oggettivamente indimostrabili (non esistono, cristalli che galleggiano in aria da soli o calchi d’impronta della divinità, purtroppo o per fortuna) ma che ogni tanto capita di incrociare
  5. Quali sono: il primo libro (o il primo fumetto) che hai letto, il primo film che hai visto e il primo videogioco che hai giocato? Il primo che ricordi, se non il primo in assoluto.
    Il primo libro che ricordo, Puzzi la strega sudiciona (gran bella serie di libri!). Il primo Fumetto, Topolino. Il primo film… non ho idea… una videocassetta con 3 episodi dei Puffi vale? Il primo videogioco di cui ho memoria non ne ricordo il titolo, aveva come protagonista una strega e girava su Commodore 64 (e quel santo di mio padre ogni volta perdeva svariati minuti a caricarmelo!), il primo di cui ricordo il titolo e che ha lasciato in me un segno indelebile è stato Civilization II del buon papà Sid.
  6. Secondo te, i manuali di scrittura creativa hanno un’utilità?
    Dipende quanti ne leggi e con che spirito li leggi. Alla fine i consigli oggettivamente utili credo siano una dozzina che girano ovunque, quel che distingue un manuale dall’altro è come il suo autore ha affrontato la narrativa e sviluppato il proprio stile. Direi che sono più “esempi” che manuali veri e propri e così andrebbero affrontati, se li consideri verità infusa è finita 😀
  7. Ti piace la cioccolata? Domanda tracobetto trabocchetto: serve a verificare se possiedi un’anima! :^)
    Ovvio che sì! Fondente 70% for the win (sopra il 70% diventa troppo farinoso per i miei gusti)
  8. Ti trovi su un’isola deserta per un anno intero e hai solo una di queste cose o persone con te: un prefabbricato ricco di beni di conforto, Chuck Norris o McGyver. Cosa scegli?
    Prefabbricato coi beni di conforto, decisamente.
  9. Scegli: un anno senza musica o un anno senza libri?
    Senza musica
  10. Trovi che sia faticoso, partecipare a questi concorsi-catena per blog?
    Un po’ time-consuming, per dirla in milanese moderno, ma è divertente 😀
  11. Hai la certezza assoluta di aver risposto correttamente e sinceramente alle altre dieci domande?
    Il mio avvocato mi suggerisce di rispondere sì… però adesso si è appena coperto il volto con la mano, non so perché…
Annunci

Navigazione ad articolo singolo

6 pensieri su “Liebster Award 2016 – aggiornamento

  1. Grazie per aver risposto alle mie domande 🙂
    Risposte interessanti, da cui noto che non abbiamo in comune solo l’apprezzamento del vento – e ti dirò, i tre episodi dei Puffi valgono. 😉
    E puoi dire al tuo avvocato di stare tranquillo ^_^

    Di palo in frasca, ne approfitto per dirti che “Un fiume da un panno strizzato” ha cambiato pelle e sede: ora lo trovi su stelladacqua.wordpress.com, nel caso che tu voglia aggiornare il link a lato (o magari lo sapevi già, non so. Io l’ho scoperto stamane).

  2. Le domande mi piacciono molto, quindi mi permetto di rispondere anche se non sono tra i nominati.

    Qual è l’aspetto che preferisci dell’attività da blogger?
    L’interazione con i miei commentatori. Senza di loro il mio blog sarebbe un posto (virtuale) spoglio, vuoto e triste.

    Al contrario, qual è l’aspetto del blogging che proprio non ti piace?
    I troll. E non piacciono neanche a te, come si deduce dalla vignetta di Lukas qui in basso. 🙂

    Qual è la più grande ingiustizia che tu abbia mai subito? Se non vuoi rispondere a questa domanda, qual è, secondo te, la più grande ingiustizia di questo mondo?
    Il fatto che non tutti abbiano le stesse opportunità.

    Credi in qualcosa la cui esistenza non è dimostrabile?
    Dio.

    Quali sono: il primo libro (o il primo fumetto) che hai letto, il primo film che hai visto e il primo videogioco che hai giocato? Il primo che ricordi, se non il primo in assoluto.
    Il primo libro è L’uovo di Ortone, del Dr. Seuss. Il primo fumetto è L’Uomo Ragno Deluxe n. 4, dell’Agosto ’95: il villain era Carnage, che è tuttora uno dei miei personaggi preferiti. Il primo film è Il re Leone. Il primo videogioco era uno sul wrestling, di più non ricordo.

    Secondo te, i manuali di scrittura creativa hanno un’utilità?
    Una volta ne comprai uno, e vi trovai dentro una tale accozzaglia di banalità che non resistetti all’impulso di lanciarlo per terra.

    Ti piace la cioccolata? Domanda trabocchetto: serve a verificare se possiedi un’anima! :^)
    Of course! 🙂

    Ti trovi su un’isola deserta per un anno intero e hai solo una di queste cose o persone con te: un prefabbricato ricco di beni di conforto, Chuck Norris o McGyver. Cosa scegli?
    Chuck Norris.

    Scegli: un anno senza musica o un anno senza libri?
    Un anno senza musica.

    Trovi che sia faticoso, partecipare a questi concorsi-catena per blog?
    No, anzi mi piacciono così tanto che ho partecipato spontaneamente.

    Hai la certezza assoluta di aver risposto correttamente e sinceramente alle altre dieci domande?
    Rileggo i commenti prima di pigiare “Commento all’articolo”, quindi sì. 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: