Hendioke's Lair

In the deep of the dragon

Archivio per il tag “fantascienza”

Il Pianeta del Tesoro, Recensione

Titolo: Il Pianeta del TesoroTreasure_Planet_poster

Produttore: Disney

Distributore: Disney

Registi: Jon Clemens e John Musker

Anno: 2002

Genere: Classico Disney

Durata: 95′

Visto che la recensione che avevo in programma si sta rivelando lunghissima (e in effetti è un videogioco enorme e ne sto facendo una sorta di recensione/guida), dovrò prendermi altro tempo (che purtroppo scarseggia sempre). Ma per non lasciarvi una settimana a bocca asciutta vorrei recensire per voi un Classico della Disney che compone, assieme ad Atlantis, quello che io chiamo “il dittico della sottovalutata sci-fi Disney”: Treasure Planet, o il Pianeta del Tesoro. Cartone, a mio avviso, affascinante sotto diversi aspetti.

Ambientazione e trama

Il Pianeta del Tesoro, come molti altri Classici Disney, è la trasposizione animata di un romanzo noto. In questo caso L’Isola del Tesoro di R.L. Stevenson, cui la Disney si ispira per una storia che proietta le vicende di pirateria, coraggio e formazione personale dell’opera originale in un contesto completamente alieno rispetto all’Oceano Atlantico del XVIII secolo, un futuro fantascientifico di navigazioni spaziali che è il primo punto forte de Il Pianeta del Tesoro.

treasure-planet-23

Se questa immagina non vi fa, non dico sbavare, ma almeno esclamare un “wow” consideratevi delle brutte persone

Continua a leggere…

Annunci

Voci dalla tana – I

Dopo essermi lambiccato il cervello per trovare un titolo figo per questa rubrica ho gettato la spugna e optato per qualcosa di banale ma pertinente col nome del blog -.-
Quel che conta, comunque, è il contenuto quindi lanciamoci!

Questa rubrica a cadenza bisettimanale, ispirata alle Sinestesie di Andrea Atzori (come spiegavo nel secondo post sull’Ellenismo), si propone di scongiurare l’effetto “palle rotolanti d’erba secca” che affligge presto questo blog fra un post corposo e l’altro. Ogni due settimane parlerò brevemente di un libro, un film e un videogioco che ritengo importanti o anche solo interessanti o che mi hanno colpito per un qualche aspetto. Non è escluso che ogni tanto possa variare, segnalare due film e nessun libro, segnalare anche una canzone o altro.

Cominciamo.

Un libro – Jonathan Strange & il Signor Norrell

Opera prima di Susanna Clarke, Jonathan Strange & il Signor Norrell è la miglior risposta a tutti coloro che pensano che sia impossibile scrivere un bel libro di genere usando il tell, un narratore che non sia un personaggio e senza un uso rigido del POV. Una risposta che suona come “Fandonie” (io userei un termine più forte ma non sarebbe in linea con lo spirito del libro). Jonathan Strange & il Signor Norrell presenta un abbondante uso di tell da parte del narratore, un POV che segue i personaggi da una certa distanza senza mai esserne schiavo e (“oVVoVe!”) note a pie di pagina piene di digressioni sull’ambientazione! Nonostante questo è uno dei romanzi fantasy più belli degli ultimi 15 anni. Lo stile della Clarke, che richiama spesso quello del romanzo inglese del XIX secolo, riesce a catturare e avvincere, mostrando in modo vivido quel che accade senza necessità di filtrare tutti attraverso gli occhi di questo o quel personaggio ma consentendo al lettore di sentirsi vicino a un tempo a tutti i personaggi mentre ne segue le peripezie nel mondo magistralmente costruito dall’autrice. Continua a leggere…

Navigazione articolo