Hendioke's Lair

In the deep of the dragon

Archivio per il tag “lettore”

Coming home, again e mini-riflessione

Here we are.

Ineluttabile¬†come le tasse ma temporalmente incerto come la morte ecco che faccio ritorno al blog dopo un lungo periodo di assenza. Ogni volta mi sento come un ramingo che torna a casa, e per prima cosa appoggia il bastone da passeggio nell’angolo e si toglie il mantello polveroso dalle spalle ūüėõ

Dove eravamo rimasti? Ci siamo lasciato con il XIII episodio di Voci dalla tana

axel

Axel un po’ approva, un po’ non gliene frega niente

ormai ad agosto (^_^’) e¬†con una manciata di articoli incompleti nelle bozze. Abbastanza desolante.

Nel mentre sono successe molte cose. Ho ridato, per la terza volta, lo scritto dell’Esame di Stato per diventare avvocato ed √® andata, a mio avviso, cos√¨ bene che non riuscirei a farlo meglio neanche se lo ritentassi 5 volte. I risultati, al solito, li avr√≤ a giugno e adesso sono nelle mani del Fato, incrociate tutto per me, per favore (tranne i flussi, ovvio).

La mia ragazza ha trovato lavoro qui a Milano e adesso conviviamo allegramente, ma non da soli. Spero riusciremo presto a trovarci un posto tutto nostro.

Al lavoro le cose… vanno. La crisi, nell’anno appena chiuso, ha morso con la cattiveria di una leonessa sul collo di una antilope ma si stanno smuovendo diverse cose, ci stiamo impegnando tutti per allargare la clientela e trovare nuove possibilit√† di lavoro per lo Studio e voglio essere fiducioso che nel corso dell’anno inizieremo a raccogliere i primi frutti. Intanto sto iniziando a vivere la “felice” condizione del professionista diviso fra speranza (moderata) ed ansia (MOLTA) per il futuro, per i conti, per il mercato, per le congiunture astrali e l’accidenti de tu ma’!

Sul versante della scrittura la mia ricerca della costanza nello scrivere continua imperterrita e con piccoli ma finalmente avvertibili passi avanti. Intanto sto approfondendo lo studio di altre forme di narrazione (al momento fumetto e sceneggiatura per lo schermo) visto che l’andazzo del settore culturale mi fa pensare che diventare un autore magari meno profondo degli altri ma completo¬†potrebbe essere la strategia migliore per cavarsela nel mercato, soprattutto se consideriamo che ho anche un lavoro a tempo pieno molto time-consuming (per dirla in milanese moderno) ūüėõ

E questo, in estrema sintesi, √® tutto. Ma non ho voluto aggiornare questo spazio solo per far sapere ai miei quattro affezionati lettori che sono ancora vivo e che combino, ma anche per riprendere in qualche modo l’attivit√† qui sopra, sperando che passi un intervallo di attivit√† proficua prima della prossima pausa (che se va tutto bene sar√† a giugno quando, dovessi passare lo scritto dell’Esame, mi ritirer√≤ a vita monastica in vista dell’orale).

Quindi: mini-riflessione is coming!

Continua a leggere…

Il quarto tappo

Purtroppo, come avrete capito dal titolo, nessun articolo corposo oggi, mi spiace. Con questo quarto tappo, per√≤, non solo spezzo il silenzio del blog ma vi segnalo anche una iniziativa pi√Ļ che interessante ūüėÄ

Il lettore di Fantasia è una iniziativa editoriale nata nel luglio del 2014 con il nobile scopo di diffondere la letteratura fantastica e di genere, attraverso il bistrattato ma mai troppo lodato sistema della rivista.

banner IL LETTORE DI FANTASIA

In pratica, con cadenza aperiodica (ma tendenzialmente bimestrale), la redazione de il Lettore di Fantasia pubblica un numero dell’omonima rivista, in 16 pagine, che viene reso disponibile per il download gratuito sul loro sito e distribuito, sempre gratuitamente, in alcune librerie e luoghi di ritrovo in giro per l’Italia.

Questa rivista propone racconti di genere (dal fantasy all’horror passando per il giallo e i -punk vari), spesso a puntate,¬†e il suo¬†lodevole intento √® quello di diffondere l’abitudine alla lettura della narrativa di genere attraverso uno strumento gratuito (le spese vengono coperte dagli sponsor acquistando pubblicit√† sulla rivista) e di facile reperibilit√†.

Personalmente l’ho scoperta qualche mese fa e ne sono rimasto piacevolmente colpito. Ci sono diverse firme che si alternano a scrivere racconti brevi o lunghi con una variet√† di stili e di argomenti tale che non tutto piacer√†, o comunque non piacer√† tutto allo stesso modo, ma √® difficile non trovare una penna o un singolo racconto che non incontri il nostro gusto¬†e che¬†non sia piacevole da¬†seguire nel corso del tempo.

L’idea del suo creatore, Fabio Mosti, √® in effetti quella di creare una opera che accompagni il lettore nel tempo e¬†con la quale il lettore possa mantenere vivo un rapporto di affetto¬†dato tanto dal seguire il dipanarsi su un lungo periodo delle storie cui ci si appassiona, sia dal piacere di scoprire ogni volta nuove storie e nuovi autori.

Un’altro intento molto lodevole che il Lettore di Fantasia si propone √® quello di contribuire, nel suo piccolo, a diffondere l’idea che se scrivi e pubblichi devi essere pagato, anche se non stai pubblicando un libro con una casa editrice, anche se stai “solamente” pubblicando un racconto di 2.000 parole su una rivista.

Difatti la redazione compensa gli autori con 3,5 euro ogni 1.250 caratteri (e gli illustratori 25 euro a tavola) che, sinceramente, non so¬†dire se √® tanto o poco ma in questo periodo desolante per chiunque tenti la carriera letteraria¬†che ci sia una retribuzione, invece della “accattivante” visibilit√†, √® gi√† una buona cosa ^^

Se siete curiosi di scaricare qualche numero de il Lettore di Fantasia, o di leggerlo direttamente dal loro sito, per vedere se può piacervi fate utilizzate pure il link in testa al post, se volete seguirli su Facebook questa è la pagina e se dopo averne letto qualche numero decideste che vi piace e che volete aderire alla loro causa potete contribuire attraverso Patreon.

Da par mio andrò avanti a leggerla con interesse e un giorno mi piacerebbe proporre qualcosa per la pubblicazione ^^

Navigazione articolo