Hendioke's Lair

In the deep of the dragon

Archivio per il tag “strategico”

Voci dalla tana – XII

Eccoci con il dodicesimo appuntamento con le Voci dalla tana, che se penso a quando sarebbe dovuto apparire se questa rubrica avesse mantenuto una parvenza di regolarità… vabbé non pensiamoci! Spero vi piaceranno le opere di cui parlerò oggi 😀

Un fumetto – 100% fragola

100% Fragola (dal quale han tratto un anime), della brava Mizuki Kawashita, è una commedia romantica leggera e divertente da seguire che ha, secondo me, il suo punto di forza nell’esser stato scritto e disegnato da una autrice.

La premessa è abbastanza scema ma serve allo scopo. Lo studente all’ultimo anno delle medie Junpei Manaka è un ragazzo dalla vita assolutamente normale, con una personalità senza infamia e senza lode e un unico pallino: i film.

Manaka è un appassionato di film col sogno segreto di diventare regista e la storia lo vede dirigersi sul tetto dell’istituto per provare la sua nuova videocamera. All’improvviso, dalla tettoia dell’accesso al tetto, cade una ragazza, che dal punto di vista di Junpei appare come caduta dal cielo. Una ragazza bellissima, che sparisce subito nell’imbarazzo del nostro eroe, il quale non fa a tempo a memorizzarne le fattezze e resta con un unico indizio stampato nella memoria: la misteriosa ragazza indossa delle mutandine con una stampa a fragole (da cui il titolo).

Ossessionato dal pensiero della misteriosa ragazza con le mutandine a fragole, Junpei torna sul luogo del misfatto trovando il quaderno di una sua compagna di classe, Aya Tojo, che tuttavia non può essere, scialba e dimessa com’è, la bellissima ragazza misteriosa. Tuttavia, Junpei, riconsegnandole il quaderno scopre che Tojo è una aspirante scrittrice piena di talento e, trovato un comune interesse (l’aspirazione a una carriera artistica), inizia con lei una relazione amichevole.

Aya Tojo occhiali

Non può essere lei la bellezza dalle mutande a fragole no? Insomma, ha gli occhiali!

Continua a leggere…

Voci dalla tana – IV

Eccoci al quarto appuntamento con le segnalazioni dalla tana 🙂 mi scuso per il ritardo, dovuto a una settimana molto piena, e spero troverete interessanti le opere di oggi 😉

Un libro – Il prodigioso Maurice e i suoi geniali roditori

Il prodigioso Maurice e i suoi geniali roditori (di seguito, per semplicità, Maurice) è il primo libro specificamente indicato come per ragazzi (il che, vista la qualità e le tematiche del libro, dovrebbe farci riflettere), di Sir Terry Pratchett, uno degli autori più geniali d’Inghilterra, considerato una istituzione in madrepatria e poco o niente in Italia, purtroppo.
Pratchett è, per il fantasy, quello che Douglas Adams è stato per la fantascienza. Ha inventato un genere, il fantasy comico, e ha scritto carrettate di libri che fanno piegare dal ridere ma, al tempo stesso, fanno riflettere trattando sempre temi molto profondi e in maniera mai banale. Non intendo adesso lanciarmi in una disamina generale sull’opera di Sir Terry, vi basti sapere che la maggior parte dei suoi romanzi condividono la stessa ambientazione: il Mondo Disco. Un mondo che può esistere solo in un angolo del Multiverso dove la realtà è molto flebile e che è formato da un mondo piatto del diametro di 10.000 miglia, poggiato sul dorso di quattro elefanti che stanno in piedi sopra il guscio della colossale tartaruga A’Tuin, la quale nuota incessantemente nel vuoto cosmico.

Paul-kidby-disque-monde-the-great-a-tuin-2

Il Mondo Disco in tutta la sua bizzarra gloria

Il Mondo Disco è un mondo dove la magia è presente ovunque e possono capitare quotidianamente le cose più bizzarre, come dei roditori che, a forza di mangiare la spazzatura di una università di maghi, sviluppano un’intelligenza umana e la capacità di parlare, così come il gatto che si nutriva di loro.

Questo fatto bizzarro, che è la premessa del libro, viene richiamato nel corso dello stesso e non ne costituisce l’apertura che vede, invece, Maurice (questo il nome che si è voluto dare il gatto) e i topi (ognuno con un proprio nome, una propria personalità e un ruolo all’interno del piccolo gruppo) girare ormai da tempo di villaggio in villaggio, in compagnia di un pifferaio adolescente di nome Keith, allo scopo di arricchirsi con una truffa ben collaudata. Continua a leggere…

Navigazione articolo